News

L’Epifania nel reparto di Neonatologia-TIN-Nido del GOM

11 Gennaio 2021


Un inizio anno all’insegna della solidarietà per i bambini ricoverati presso l’UOC Neonatologia-TIN-Nido del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria. Nelle date 4 e 5 gennaio infatti 4 associazioni si sono prodigate a favore dei piccoli pazienti ricoverati in Neonatologia, regalando doni e messaggi di speranza a loro ed alle loro famiglie.

IL’attenzione dell’Associazione “Eracle”, presieduta da Arturo Callegari, è rivolta a tutte le mamme ed a tutti i papà dei piccoli pazienti ricoverati. La stessa associazione è stata costituita appunto da genitori di bambini che sono stati ricoverati nel reparto e che proprio per questo conoscono bene le problematiche che ruotano attorno ad una degenza in Terapia Intensiva Neonatale.

Le donazioni sono state effettuate dalle associazioni “Mani di Mamma” ed “Auser”.  L’incontro, realizzato nel rispetto del distanziamento e di tutte le norme anti-COVID ed in diretta streaming con i presidenti ed alcuni componenti del direttivo delle associazioni “Mani di Mamma” ed “Auser”,  si è concluso con la vestizione in diretta di alcuni bimbi con quanto donato e con un momento di preghiera e di benedizione emozionante e suggestivo.

Analogo momento di solidarietà in data 5 gennaio quando,  la responsabile dell’associazione COOPISA  (Cooperazione in Sanità) di Campo Calabro, Michela Alampi,  insieme alla coordinatrice del progetto SIPROIMI Teresa Novella ed all’assistente sociale Salvina Marino hanno donato un cesto di calze in pannolenci, ripiene di caramelle e cioccolatini destinate ai fratellini ed alle sorelline dei piccoli pazienti ricoverati. Le calze sono state realizzate dai beneficiari del progetto “SIPROIMI” e contenevano un messaggio di incoraggiamento per i bambini ed i loro genitori, con l’obiettivo di strappare loro un sorriso.

Un sentito grazie ai presidenti Marisa Lanzi e Pasquale Iaria, rispettivamente delle associazioni “Mani di Mamma” ed “Auser”, ed alla responsabile dell’associazione “COOPISA” Michela Alampi, nonché a tutti i componenti delle associazioni da parte  del Direttore f.f. della U.O.C. di Neonatologia, dott.ssa Isabella Mondello, a nome di   tutto il personale del reparto per quanto fatto e donato.

La dott.ssa Mondello sottolinea come in questo momento difficile la solidarietà scaldi il cuore di chi lavora con i bambini e come i bambini stessi costituiscano  motivo di speranza e di forza per tutto il personale che ruota attorno all’UOC.  Un sentito ringraziamento va, in particolare, all’associazione “Eracle”, sempre vicina al reparto anche nei momenti difficili, al Commissario Straordinario del G.O.M., Ing. Iole Fantozzi, nonché al Direttore Sanitario Aziendale, dott. Salvatore Costarella, per aver autorizzato la realizzazione  degli eventi.