“Arte in Ospedale”: manifestazione d'interesse per donazioni di opere d'arte per esposizione permanente nell'ambito del Progetto EPOCAL 2021

“Arte in Ospedale”: manifestazione d'interesse per donazioni di opere d'arte per esposizione permanente nell'ambito del Progetto EPOCAL 2021

21 Giugno 2021


Dopo il successo della “Mostra EPOCAL” realizzata al presidio ospedaliero “Morelli” di Viale Europa e inaugurata nell’ottobre 2020 anche alla presenza degli artisti donatori e della stampa, la Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria ha deciso di rilanciare l’iniziativa, denominata EPOCAL 2 ed estendendola all’arte fotografica, in concomitanza con la recente inaugurazione del Centro Regionale Trapianti Midollo Osseo e del reparto di Ematologia.

Tali ambienti, caratterizzati da corridoi e spazi comuni ampi e luminosi, come nel caso del Progetto EPOCAL 1, saranno allestiti con i quadri, le fotografie e le opere d’arte dei donatori.

 

L’origine del Progetto: L’idea del Progetto è innovativa poiché permette, ad isorisorse economiche per il G.O.M. di Reggio Calabria, l’installazione di opere d’arte negli spazi comuni dei presidi migliorando l’immagine estetica degli spazi, valorizzando la cultura in ospedale, incrementando il patrimonio aziendale. Esso si fonda interamente sulla donazione di opere d’arte che gli artisti, sensibili al tema dell’accoglienza nella Sanità, decideranno di donare.

Le opere d’arte troveranno collocazione negli spazi del Presidio Ospedaliero “Morelli”, nell’ambito della Mostra permanente del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, e saranno vagliate da un professionista del settore seguendo un preciso progetto curatoriale che privilegerà la potenza comunicativa e la qualità del messaggio insito nell’opera stessa. L’ambizione è quella di raccogliere, in una collezione aperta e fruibile, lo spirito del linguaggio pittorico contemporaneo secondo le sue forme più innovative, i temi portanti e rappresentativi delle istanze artistiche e culturali del nostro Paese.   

Il progetto è, altresì, finalizzato all’umanizzazione degli ambienti ospedalieri ed al miglioramento della qualità della vita dei degenti nonché dei loro visitatori.

Molti filosofi, tra ‘800 e ‘900, hanno fatto riferimento all’arte come luogo della conoscenza, espressione delle forze vitali dell’uomo, la cui funzione liberatrice e catartica si muove contestualmente alla sua carica creativa ed estetica ove il culto della bellezza va ad identificarsi con la libera esplicazione della volontà di vivere.

 

Numerosi studi di psicologia e sociologia hanno da tempo identificato una chiara connessione tra arte, cultura e salute mentale. La comunità medica è oggi concorde nel considerare l’arte “terapeutica”, tanto da essere utilizzata in molte realtà ospedaliere a supporto del percorso di cura tradizionale. A ciò si aggiungano le capacità distensive e la potenzialità di fornire nuovi motivazioni sociali all’esercizio dell’esistenza, che sono proprie dell’arte.

Le proposte di donazione, in formato digitale, possono essere inviate al G.O.M., entro il 10 luglio c.a., utilizzando il modello allegato alla e-mail donazioni.operearte@ospedalerc.it. Le opere possono essere consegnate o spedite (eventualmente anche con spese a carico del G.O.M.)*, presso la Direzione Medica del presidio ospedaliero “Morelli”, Viale Europa, 89133, Reggio Calabria.

Per informazioni (compresa le modalità di spedizione a carico del G.O.M.) è possibile contattare il dott. Simeone Carullo al n. 0965/3977002-05 o alla e-mail dedicata donazioni.operearte@ospedalerc.it, o alla e-mail simeone.carullo@gomrc.it.

 

N.b.: sebbene il termine del presente avviso sia il 10 luglio c.a., le proposte di donazione saranno vagliate fino alla data di allestimento della mostra.


Si allega il modulo da compilare per formalizzare la donazione.

 

Staff Direzione Generale